fareordine.com

 La perfezione non esiste. L’ordine sì. 

 

Da anni sento parlare di torte vegane eppure non ne ho mai provata una. Ero davvero curioso di scoprire questo mondo che “ti giuro non sentirai la differenza!”. 

E oggi mi sono deciso (grazie a Gioia per la ricetta)! Ho voluto cominciare l’esplorazione di un nuovo territorio da qualcosa di semplice, qualcosa a me familiare. La torta di mele. 

Cominciamo subito e vediamo cosa è venuto fuori! 🙂

Alla fine della ricetta le mie personalissime considerazioni finali. 

 

Ingredienti:

  • 300 gr. di farina integrale
  • 200 gr. di zucchero di canna integrale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 ml di olio di semi
  • 300 ml di latte di soia
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3 mele
  • il succo di mezzo limone

 

Preparazione:

 

primo passaggio torta di mele vegana.
Per prima cosa taglia le mele a cubetti e mettile in una ciotola assieme al succo di mezzo limone.

 

 

 

Per la prima volta mi sono cimentato nella realizzazione di una ricetta vegan: la torta di mele. Che sarà venuto fuori?
Mescola insieme tutte i componenti secchi. Farina, zucchero e lievito.

 

 

  

terzo passaggio torta di mele vegana
Adesso con una frusta mescola tutti gli ingredienti mentre aggiungi a filo il latte, l’olio e il cucchino di estratto di vaniglia. Infine aggiungi le mele e incorporale all’impasto con una spatola.

 

 

Inforna a 200 gradi, forno statico, per 30/35 minuti.

 

 

 

 

risultato finale torta di mele vegana
            Ed ecco il risultato finale….

Allora. Il profumo in casa mentre la torta era in forno mi ha leggermente mandato fuori strada. Era avvolgente e caldo. Già mi immaginavo in una baita in montagna con una coperta a quadri sulle gambe e una cioccolata calda mentre vedevo scendere la neve. 

L’assaggio mi ha riportato sulla terra ferma e ha parzialmente infranto il mio sogno. La torta è gradevole. Certo, un sapore nuovo rispetto a quelli a cui sono abituato (ma a questo ero preparato). La mia più grande perplessità in realtà è stata la consistenza; al primo assaggio sembrava soffice e saporita, con dei vaghi sentori di noci….poi è successa una cosa strana. Come se il boccone si fosse fuso in un’unica pallina un po’ appiccicosa, innescando una esplosione di zucchero nel palato e poco più.

Amici vegani, è normale? Ho sbagliato qualcosa io? Eppure il procedimento era semplice.

In sintesi la torta è piacevole, ma non la definirei esattamente una gioia per il palato, una coccola.

Ma io non mi arrendo, proverò ancora, magari un’altra ricetta! 

 

Se avete suggerimenti o ricette da proporre sono aperto a ogni nuova possibilità. Lascia pure un commento o scrivimi dalla sezione Contatti del mio blog!

 

Seguimi!

Share This