fareordine.com

 La perfezione non esiste. L’ordine sì. 

 

Gli spazi e gli oggetti hanno una loro energia, questo è chiaro.

Un’idea di fondo che nulla ha a che fare con i tuoi ricordi. E’ scontato infatti che la cameretta della tua infanzia o il tuo primo diario evochino sensazioni che credevi sopite.

Ma quante volte ti è capitato di visitare luoghi fino a quel momento sconosciuti che, quasi inspiegabilmente, hanno creato in te un subbuglio emotivo. Un carcere dismesso, un vecchio manicomio, un santuario, un tramonto speciale. Un posto in cui non eri mai stato prima.

Se un giorno dovessi trovare il vecchio baule di una sconosciuta nella casa che hai acquistato, con dentro tutti i suoi ricordi di vita, ne saresti indifferente? Sicuramente no.

Non hai bisogno di aver conosciuto tuo nonno per sentire l’energia del suo orologio venuto fuori dopo anni da un cassetto. Tutte le sensazione che evoca.

 

Questo succede perché gli spazi e gli oggetti raccontano una storia, sempre. Anche se non è la tua. 

 E se spazi e oggetti a te estranei rilasciano energia perché non dovrebbe farlo la tua casa, quella in cui vivi tutti i giorni. Quella dove dormi, dove mangi, dove lasci libere tutte le tue paure e le tue gioie?

Si tratta di un’energia a lento rilascio. Piccole dosi quotidiane che influenzano la tua vita e le tue scelte.

 

Lo space clearing è una pratica connessa al feng shui ; disciplina ,quest’ultima, che ho trovato molto poco connessa con i tempi moderni e alla quale, quindi, non mi sono appassionato.  Non credo che ogni angolo della casa corrisponda ad un aspetto della tua vita, ma sono fermamente convinto che lo space clearing possa essere d’aiuto per chi ha deciso di fare ordine nella propria mente.

Space clearing non è altro che l’arte di fare spazio, quella che oggi viene spesso confusa con il decluttering, che invece è solo il disfarsi degli oggetti che non ci servono più.

Buttare via le cose che non ci servono più solo per comprare altri oggetti più nuovi  non ci libera da niente; alimenta al contrario un circolo vizioso e diminuisce il tempo medio di durata degli oggetti che abbiamo acquistato.

Gli oggetti sono il frutto del nostro denaro, che deriva dal nostro lavoro, che occupa gran parte del nostro tempo. In sintesi gli oggetti sono la traduzione pratica del nostro tempo. E sono sicuro che sarai d’accordo con me nel dire che il tempo non può essere sprecato.

Il decluttering è lo strumento che ti porta allo space cleaning. Quando ti sarai liberato di tutto l’inutile (che non corrisponde necessariamente a tutto il superfluo) avrai una visione d’insieme della tua casa , che permetterà al nuovo di entrare. L’arte di fare spazio, appunto.

 

Il potere di eliminare quello che non ti serve, per fare spazio al nuovo. Anzi, per essere più precisi, fare spazio alle novità, a ciò che di nuovo può accadere e non a nuovi oggetti. 

 

Il cammino che porta a fare ordine dentro di sé partendo da quello che sta fuori. Creare spazi vuoti ti permetterà di concentrarti su quello che è davvero importante e, non da ultimo, ti consentirà di conseguire i tuoi obiettivi con più determinazione.

Ti faccio un esempio pratico. I loghi delle grandi aziende sono sempre semplici, creati con pochi colori, forme d’impatto. Se isoli un logo da una scatola, da un sito, da un biglietto da visita ti accorgerai che il 99,9% delle volte troverai l’immagine piuttosto insignificante. Eppure, se ti dovesse capitare di vederne uno per strada saresti immediatamente in grado di associarlo all’azienda.

Perché? Perché è semplice, riconoscibile, unico. I grafici lo sanno bene; la tua attenzione deve essere immediatamente concentrata su un solo elemento, preciso e puntuale.

Pensa dunque alla tua casa come un logo. La tua firma, il tuo marchio di fabbrica. La culla da cui parte la tua vita e il punto di partenza dei tuoi successi.

 

Togli l’eccesso, pulisci lo spazio. E concentrati su quello che è davvero importante. 

 

Se l’articolo ti è stato utile  lascia un commento o scrivimi dalla sezione Contatti del mio blog.  Sarei curioso di conoscere il tuo modo di “fareordine”. Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sull’uscita dei prossimi articoli!

Seguimi!

Share This